Uncategorized

NEURONI

Nell’ultimo articolo abbiamo iniziato a conoscere le terminazioni nervose, sia sensoriali che motorie.  Per quanto riguarda le prime abbiamo trattato i recettori tattili, ovvero quelle strutture capaci di trasdurre informazioni dal mondo, oltre che informazioni che generano dal nostro corpo, per trasferirle ad una specifica via nervosa, al fine di assumere un “significato”. Abbiamo appreso che, fin dalle prime fasi del processo di conoscenza, l’astrazione assume un grandissimo significato. Infatti, l’informazione sensoriale che “eccita” i recettori sensoriali è eccessivamente specializzata e, pertanto, sin dall’inizio richiede integrazione. Inoltre, abbiamo conosciuto che i recettori possono essere a rapido ed a lento adattamento...

Leggi tutto
Uncategorized

Principi di Organizzazione del Sistema Nervoso (quarta parte)

Nell’ultimo articolo abbiamo iniziato a conoscere quelle strutture biologiche, capaci di trasdurre informazioni tattili (dolorifiche, termiche, propriocettive, meccaniche, viscerali) in energia nervosa, dette terminazioni sensitive o recettori tattili.

Abbiamo accennato al fatto che, alcune di queste terminazioni sono libere ovvero, si ramificano nel loro tratto terminale per costituire plessi e sono rappresentate prevalentemente da nocicettori e terminazioni viscerali, mentre altre sono corpuscolate. Queste ultime possono anche essere distinte come meccanorecettori (stimoli tattili e pressori) e termorecettori (recettori per il caldo e recettori per il freddo).

Questi recettori corpuscolati sono formazioni incapsulate da tessuto connettivo (il tessuto di sostegno) e prendono il nome dai...

Leggi tutto
Uncategorized

Principi di Organizzazione del Sistema Nervoso (terza parte)

Riprendiamo lo studio delle strutture nervose, consapevoli che la conoscenza dell’anatomia e della fisiologia del Sistema Nervoso rappresentano elementi necessari per poter comprendere le problematiche cliniche del neurosviluppo ed i relativi trattamenti educativi-abilitativi

Nei due precedenti articoli abbiamo familiarizzato con diverse strutture anatomiche del S.N.C., mentre il Sistema Nervoso Periferico (S.N.P.) è costituito dall’insieme dei nervi che connettono il nevrasse alla periferia (organi e muscoli). Il S.N.P. comprende un sistema somatico (muscolatura scheletrica) che regola la vita di relazione, ed uno viscerale o simpatico, capace di regolare la vita vegetativa.

I nervi del sistema nervoso somatico emergono dal S.N.C...

Leggi tutto
Uncategorized

Il piccolo principe, la volpe e la neuroriabilitazione

Parte introduttiva della relazione del dottor Parisi Antonio tenutasi durante la giornata di studio sull’autismo svoltasi a Milano 16 marzo 2018.

“Il piccolo principe” (capitolo XXI)

In quel momento apparve la volpe.
“Buon giorno”, disse la volpe.
“Buon giorno”, rispose gentilmente il piccolo principe, voltandosi: ma non vide nessuno.
“Sono qui”, disse la voce, “sotto al melo…”
“Chi sei?” domandò il piccolo principe, “sei molto carino…”
“Sono una volpe”, disse la volpe.
“Vieni a giocare con me”, le propose il piccolo principe, sono così triste…”
“Non posso giocare con te”, disse la volpe, “non sono addomestica”.
“Ah! scusa”, fece il piccolo principe.
Ma dopo un momento di riflessione soggiunse:
“Che cosa vuol dire <addomesticare>?”
“Non sei di queste parti, tu”, disse la volpe, “...

Leggi tutto
Uncategorized

Principi di Organizzazione del Sistema Nervoso Centrale (parte seconda)

Grazie ad una serie di incontri recenti, per lo più interdisciplinari, sul neurosviluppo, ho acquisito una maggiore consapevolezza sul fatto che, tematiche quali la motricità, la percezione, la cognizione, non possono essere affrontate senza conoscere le strutture nervose, le loro funzioni, che regolano i processi in questione. In tale ottica il blog, già dal precedente articolo, sta trattando i principi organizzativi del Sistema Nervoso.

Dal punto di vista strutturale, il telencefalo presenta la sostanza grigia (neuroni) organizzata in nuclei e corteccia. Nei mammiferi superiori la corteccia telencefalica è costituita da neuroni non più raggruppati in nuclei ma disposti in strati. Tali strati, nella parte di corteccia più evoluta (neocortex), sono in numero di sei...

Leggi tutto
Uncategorized

Principi di Organizzazione del Sistema Nervoso Centrale (parte prima)

Il sistema nervoso centrale (S.N.C.) o nevrasse comprende il midollo spinale e l’encefalo.

Il midollo spinale, di forma grossolanamente cilindrica, è contenuto nel canale vertebrale e superiormente è in continuità con il tronco encefalico.

L’encefalo è contenuto nella cavità cranica ed è costituito dal tronco encefalico, dal diencefalo, dal cervelletto e dal telencefalo.

Il tronco encefalico è in continuità con il midollo spinale mediante la sua prima porzione, il midollo allungato o bulbo. Superiormente presenta la seconda porzione (ponte) costituita da fibre a decorso trasversale. Procedendo verso l’alto, il tronco encefalico termina con il mesencefalo...

Leggi tutto
Uncategorized

Il neurosviluppo

Desidero offrire ai lettori del blog una sintesi del mio intervento che terrò, il prossimo 2 marzo, a Cava dei Tirreni (SA), in occasione del IV convegno” DISABILITA’ ED AUTISMO.”

Il titolo  dell’intervento è :” IL NEUROSVILUPPO.”

“Non ci sono dogmi che non possono essere demoliti o conoscenze scientifiche che non vadano di continuo aggiornate”.

Lo scopo della mia relazione è quello di contribuire a demolire il dogma che afferma che l’AUTISMO provochi la chiusura relazionale, le turbe caratteriali e del comportamento, il deficit del linguaggio. Il termine autismo è solamente un’etichetta diagnostica, in quanto tale non può causare alcunchè...

Leggi tutto
Uncategorized

Un seminario sull’autismo il prossimo 16 marzo a Milano

La finalità del Seminario è quella di garantire all’osservatore gli strumenti utili per fare un’osservazione oggettiva e non soggettiva degli “autismi”. Solo attraverso la conoscenza dell’anatomia e della fisiologia del Sistema Nervoso Centrale è possibile oggettivare l’osservazione dei “comportamenti-problema”. Come il cucciolo d’uomo fabbrica il suo cognitivo rappresenta l’obiettivo scientifico primario al fine di superare il limite di una semplicistica descrizione della sindrome autistica.

Immagine locandina

Leggi tutto
Uncategorized

La didattica del gesto: intervista alla dottoressa Annalisa Buonomo

La dottoressa Annalisa Buonomo, direttore scientifico del Centro Studi Delacato, ha partecipato al 1° International Symposium: Il bambino autistico a scuola, le anomalie del comportamento e dell’apprendimento didattico in relazione con i disturbi senso-percettivi-motori. L’evento è stato organizzato, dal Dipartimento di Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione dell’Università di Salerno, il 12 febbraio scorso. Il blog l’ha intervistata.

In occasione del Convegno IL BAMBINO AUTISTICO A SCUOLA, organizzato dall’Università di Salerno, ha incentrato il suo intervento sulla DIDATTICA DEL GESTO, può dirci in cosa consiste?

               

                La Didattica del Gesto è una linea guida per comprendere alcuni aspetti dello sviluppo del bambino...

Leggi tutto
Uncategorized

“Autismo”: intervista al dottor David F. Delacato

Ieri, lunedì 12 febbraio, presso l’Università di Fisciano (SA), il dottor David Delacato ha partecipato al 1° International Symposium: Il bambino autistico a scuola, le anomalie comportamentali e dell’apprendimento didattico in relazione con i disturbi senso-percettivi-motori. L’evento è stato organizzato dal dipartimento di Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione, con la sapiente direzione del Prof. Maurizio Sibillio e del prof. Felice Corona. Nell’occasione, il blog ha intervistato il dottor D.Delacato.

Dottor D. Delacato, lei è il figlio del dottor Carl H. Delacato famoso neuroscienziato ed esperto di autismo. Quanto è stato faticoso per lei “occuparsi” di autismo, visto l’inevitabile paragone con suo padre?

Tantissimo. Forse, a ben pensarci, poco...

Leggi tutto